71

Vincenzo Marzocchini: Ritratti al plurale Fotografi anconetani tra ‘800 e’900

Vincenzo Marzocchini: Ritratti al plurale Fotografi anconetani tra ‘800 e’900

Autore: Vincenzo Marzocchini
Testi: Diego Mormorio
Pagine: 146
Lingua: Italiano
Anno: 2015
Formato: 220×220 mm.
Confezione: brossura filo refe

ISBN 978-88-95388-20-5

€ 18,00

La prima ricerca sui fotografi marchigiani, dalle origini ai primi decenni del Novecento. Il volume approfondisce lo studio sul periodo degli inizi dell’attività fotografica professionale nelle Marche e non tralascia di trattare gli sviluppi della storia della fotografia italiana dalle sue origini fino a tutto l’Ottocento. Con un saggio di Diego Mormorio, il libro si presenta come una guida indispensabile per chi voglia comprendere la capillare diffusione della fotografia nella nostra società e le ragioni dell’affermazione degli studi professionali. In particolare, è attorno alla ritrattistica, alla realizzazione di una convincente e lusinghiera “immagine di sé” che si espleta l’attività iniziale degli studi fotografici per assecondare e soddisfare le esigenze della clientela.

Vincenzo Marzocchini è nato ad Ancona nel 1948; nel 1971 acquisisce la laurea in Pedagogia ad Urbino. Si occupa di fotografia a partire della fine degli anni 1970, in particolare con programmi di educazione all’immagine come docente di materie letterarie e libere attività complementari nella scuola media inferiore. Come fotoamatore si è dedicato a ricerche sul territorio e sulla figura. In seguito i suoi interessi si rivolgono agli studi storici, di analisi e critica e soprattutto ai rapporti tra fotografia e letteratura. Successivamente la sua attenzione si focalizza sulla raccolta di immagini d’epoca seguendo il criterio delle tecniche di stampa e di riproduzione con particolare riguardo alla ritrattistica tra Ottocento e Novecento.
Nel 2007 ha contribuito alla creazione del Museo Storico Fotografico di Montelupone (MC). Altra sua pubblicazione importante “Attorno a una poesia di Mario Giacomelli” (Polyorama Edizioni), un saggio che rappresenta un inedito e singolare approccio alla comprensione dell’intera opera di Mario Giacomelli.